Cerca nel blog

giovedì 31 marzo 2011

Buon compleanno Bonvi...

Buon compleanno ad un mito che oggi, 31 marzo, avrebbe compiuto 70 anni.

© Bonvi/De Maria - Disegno: Boscho

© Bonvi/Chiaroscuro

7 commenti:

  1. Auguri! Leggevo gli Strump...tten su Comix, cosa mi consigli di suo?

    RispondiElimina
  2. @Tommaso: cerca Cronache del DopoBomba, poi un Nick Carter fa sempre bene. E 'L'uomo di Tsushima' , una storia sulla guerra russo-cinese: tremenda (mente bella). E poi ha inventato Cattivik.

    Bravo Boscho, un bell'omaggio: immagine di repertorio o fatta per l'occasione?

    RispondiElimina
  3. Ciao ragaz!
    Quoto quanto già anticipato dal giack. Se mai ci aggiungo "Storie dello spazio profondo" su testi di Guccini (e che dovrò ricomprare perchè non lo trovo più! Mi sa che l'ho prestato a qualcuno, grrr...). Il disegno sopra è una tavola del '93, che avevo disegnato per Bonvi. Quella sotto invece è dello studio Chiaroscuro.
    A presto, che mi devo studiare l'ultima lez di Laura e che non ho molto capito, a dire la verità ehm...

    RispondiElimina
  4. cosa vuol dire 'che avevo disegnato per Bonvi'? l'ha usata in qualche storia?

    RispondiElimina
  5. No. E'stata una opportunità che mi aveva dato il Bonvi in persona. In quel periodo, era tornato in edicola il "Nick Carter" che ospitava anche giovani esordienti. All'epoca, Bonvi mi fece ridisegnare completamente una delle sue storie, credo si intitolasse "Il robot meccanico". Prima di disegnarla però, mi fece fare un mazzo non indifferente per mettere a posto i personaggi singolarmente. Era una spola continua tra Mantova e Bologna. Ma mi son divertito da matti. Ad ogni modo, alla fine non potè usarla dato che il giornalino chiuse i battenti anticipatamente. Peccato.

    RispondiElimina
  6. Ma cazzo, eri quasi un pro e non lo dici? e hai conosciuto il Bonvi e non lo dici? roba da matti. Io ho parlato per la prima volta con una professionista quando ho conosciuto la Laura Scarpa! tu sei troppo modesto... ma non puoi proporti a Lupo Alberto?

    RispondiElimina
  7. :)Ah ah ah, beh... quasi un pro, appunto. Rimango e mi sento un dilettante. Quello di conoscere il Bonvi comunque è stata veramente una figata. Un personaggio unico. Ti dico solo come è stato l'approccio iniziale del primo giorno. Preso il dovuto appuntamento con Bonvi, mi presento puntuale davanti all'ingresso del suo studio, a due passi dal Roxy Bar. Suono il campanello e mi si presenta davanti un tizio che doveva essere un domestico, o un amico del Bonvi. Fatto sta che il maestro stava dormendo e costui fa per andare a svegliarlo. Dopo due secondi senti nell'altra stanza urla da fuoco del tipo "ma che c...o vuoi, perchè mi svegli? Vai fuori dai co...ni" e via dicendo. Mi sa che è volato anche qualcosa, ma non hTra me e meo ben capito cosa. Ho pensato: "andiamo bene, questo mi butta fuori prima di cominciare..." Invece, come se nulla fosse mi si presenta davanti il Bonvi bello sorridente: "Ciao ragazzo, come va?" E' stato di un amichevole e gentilezza, nonchè pazienza impressionante. Poi però, come già detto mi ha fatto un mazzo così, giustamente, per mettere a posto i personaggi. E' che, chiusa quell'avventura, ho dovuto fare un paio di conti con quello che avevo in tasca. Nulla. E ho intrapreso un lavoro più sicuro, ma certamente NON di soddisfazione che è il disegno tecnico. Da qui, ecco che puoi capire i miei disegni dettagliati :))) E comunque, in tasca ho ancora poco. Poi, personalmente, di professionisti ho conosciuto Massimo Bonfatti. Un'altra persona veramente gentile e squisita e che ogni tanto reincontro per due chiacchiere.
    E infine rimango io, che coltivo (pochino pochino) la speranza di diventare un pro.

    RispondiElimina