Cerca nel blog

martedì 23 novembre 2010

A scuola di fumetto-Lezione 05

Pupazziland! La seguente lezione esigeva l'importanza di creare dei pupazzetti. Sì, ma per cosa? Dovrebbero servire come base per capire il corpo nello spazio. Quindi, forti dello schema "fare un cerchio per la testa" e " una pera per il corpo" si era tenuti a fare una serie di pose statiche o dinamiche che... parlassero da sole senza ausilio di espressioni e quant'altro. Come ovvio, quando una lezione sembra facile è la volta buona che la sbagli completamente... com'è accaduto a me. E, di seguito, ecco l'escalation delle prove.


Prima prova:
Cannata! Commento della prof. Laura Scarpa: "Belli, ma non è quello che ti avevo chiesto....". Davvero? Rileggo il compito e in effetti non c'entra un tubazzo con quello richiesto. Quindi si rifà... 

Seconda prova:

Molto meglio. Ecco le correzioni della prof:




...e relativo commento:

"Molto carini (i secondi... i primi pure, ma erano dei veri personaggi). Togliendo però le caratteristiche di 'personaggi' con volti ecc, i gesti si impoveriscono, diventano più 'falsi' e al tempo stesso meno espressivi. Devi dunque caricarli di più, il corpo deve recitare da solo. Tu hai dato troppo valore allo sguardo e così non hai affrontato al meglio. Un consiglio, lavora un poco più in grande... ma alcuni molto carini davvero!"

Beh, pensavo peggio....

Nessun commento:

Posta un commento