Cerca nel blog

lunedì 1 novembre 2010

Lucca comics and... RAIN!

Ma quanta pioggia è venuta giù in quella "maledetta" domenica al Lucca Comics and Games? Già da giovedì, vedendo le previsioni del tempo, ero lì lì per decidere di restare a casa anche se in cuor mio speravo nel non sempre perfetto servizio di meteorologia. Ovviamente, per la legge di Murphy, questo giro i soggetti del tempo c'hanno indovinato di tutto. Pure troppo. In prossimità del passo della Cisa sembrava l'apocalisse dal nulla che si vedeva ma io (e mio cugino che ha voluto seguirmi nell'avventura), imperterrito, ho proseguito remi in pugno, fino alla meta... l'agognata Lucca. In netto ritardo rispetto la tabella (si fa per dire) di marcia. Tra un cosplay e l'altro (ma quanti erano? Belli però!) ho dato un'occhiata veramente veloce negli stand fino a soffermarmi in prossimità della Coniglio editore. Qua ho conosciuto la prof Laura Scarpa (cordiale e disponibile) e il grande (in tutti i sensi) Giack che, come me, è allievo del corso di fumetto ed è anche molto simpatico! Dopo un pò... via, a fare un'altro giretto per Lucca e a conoscere possibilmente qualche altra matita celebre. Ma era già ora di fare ritorno. Peccato. Il prossimo anno mi organizzerò meglio per restare almeno due giorni di fila... promesso. Salutati i fumettari intenti a disegnare al calduccio nei loro stand, raggiungo la macchina e riparto per Mantova, ovviamente con il diluvio universale alle costole.
Ciao Lucca e arrivederci al prossimo anno. Non ho visto molto, soprattutto non ho fotografato un tubo, ma comunque ne è valsa la pena.

5 commenti:

  1. Hai preso fumetti? io solo "I custodi del Maser n°1" di Frezzato, volevo prendere "Ernet e Rebecca" di Dalena ed il libro di Laura "Disegnare Dylan Dog" ma non erano ancora disponibili. (li ho ordinati :D:D:D )

    RispondiElimina
  2. Invece domenica ce n'erano parecchi di "Disegnare Dylan dog" e l'ho comprato! Inoltre, ho acquistato l'ultimo di Scuola di fumetto e Crazy Tribe, di Elena Mirulla.

    ...poi sono scappato a casa :(((

    RispondiElimina
  3. Boscho, grazie per il 'simpatico'. Mi ha fatto piacere conoscerti... io ho comprato i libri commentati sul blog. Della Coniglio niente, avevo già fatto incetta a Monza, ma mi sa che recupero tra poco.

    @Finello: sono passato dallo stand di Frezzato, e si lamentavano che i custodi del Maser 1 era esaurito!! hai avuto K#L@.

    RispondiElimina
  4. Ciao Boscho, ho bisogno di un tuo parere professionale:
    ho visto che usi Manga Studio; che differenza c'è con Photoshop, è meglio o peggio? pensavo di usarlo per scarabocchiare in ufficio, ma non posso usare la tavoletta grafica qui perchè ma la fregano (e mi cazziano). Col solo mouse si riesce a fare qualcosa?

    RispondiElimina
  5. Ciao Giack!
    la differenza è che Manga Studio è proprio specifico per la creazione di fumetti. Troverai meno effetti di Photoshop (che è rivolto alla fotografia e grafica pra) ma in compenso puoi creare con pochi clic:
    1tavola squadrata in due secondi
    2ripasso a china moooolto più agevole di photoshop
    3costruzione veramente sensazionale della prospettiva (1,2,3 punti di fuga)con le linee inchiostrate che "seguono" le linee prospettiche di riferimento
    4filtri specifici per retinare (in stile manga)
    5baloon e lettering
    4filtri specifici per ricreare esplosioni, lampi, effetti di movimento veramente fantastici
    e tremila altre cose che ti conviene provare.

    Puoi disegnare anche con il mouse, ma è chiaro che la penna grafica ti darebbe molto di più. Per ripassare i personaggi con il mouse la vedo dura, mentre lo puoi usare per costruire edifici ecc.

    Io trovo Manga Studio un'ottimo COMPLEMENTO da abbinare agli strumenti classici.

    RispondiElimina